© 2008 . 2018 GliArchitettiAssociati . via Guidiccioni 111 .  55100 . Lucca . IT . p.iva 02122940469 . info@studiogaa.com

  • Facebook
  • Instagram

TARSIA

Dall’arabo tarsì, questa tecnica, sta ad indicare superfici iconiche, generalmente realizzate in legno, in cui vengono tagliati dei pezzi, secondo un determinato disegno, combinati in modo da formare una composizione decorativa.

Ormai in disuso, questa tecnica, è stata la generatrice dell’idea progettuale che sta alla base dello studio dell’interior design delle camere dello Shangri - La Hotel and Resorts ad Abu Dhabi. La scelta di utilizzare motivi geometrici, che richiamano l’arte decorativa della cultura islamica, risiede nella volontà di interpretare il patrimonio locale evitando l’uso di immagini figurative così da non farle diventare immagini di culto.

Da qui la particolare lavorazione del materiale che costituisce ornamento dei pannelli di partizione tra ingresso e lo spazio della camera, caratterizzati da una serie di segni dall’andamento curvilineo, che trovano ispirazione dall’andamento calligrafico della scrittura araba.

A contrasto, ad individuare la zona del letto, è stata pensata e disegnata una fascia realizzata da piastrelle finemente lavorate ed ornate dalla combinazione di forme geometriche semplici che, combinate tra loro, compongono forme complesse.

Il progetto ed il look dello Shangri - La Hotel combina il modello della tradizione con una modernità all'avanguardia: una strategia, questa, mirata all’introduzione di un sapore conscio del forte bagaglio culturale locale ma capace di inserire elementi di altissimo pregio e dal design studiato in ogni minimo dettaglio.

 

 TARSIA

From the Arabic tarsì, this technique indicates iconic surfaces, generally made of wood, in which pieces are cut, according to a specific design, and combined to form a decorative composition.

Now in disuse, this technique has been the generator of the project that is the basics of the study of interior design of the Shangri - La Hotel and Resorts in Abu Dhabi. The choice of using geometric patterns, which recall the decorative art of Islamic culture, lies in the desire to interpret the local heritage avoiding the use of figurative images so as not to make them images of worship.

Hence the particular processing of the material that is the ornament of the partition panels between the entrance and the space of the room, characterized by a series of curvaceous lines, which are inspired by the calligraphic trend of the Arabic script.

In contrast, identifying the area of ​​the bed, a band was created and designed with finely worked tiles and decorated with a combination of simple geometric shapes that, when combined, compose complex shapes.

The project and look of the Shangri-La Hotel combines the traditional model with a modern avant-garde feel: a strategy aimed at introducing a taste that is aware of the strong local cultural heritage but is able to insert elements of the highest quality and design, studied in every single detail.